copertina

51: Annuario della Specola Cidnea “Angelo Ferretti Torricelli” per l'anno 1991

Per il centenario della nascita del prof. Angelo Ferretti Torricelli l’Osservatorio da lui fondato, recentemente ristrutturato, verrà a lui intitolato. Nella primavera di quest’anno verrà inoltre comunicato il vincitore della prima edizione del premio “Angelo Ferretti Torricelli” per tesi di laurea in astronoma. In vista del 40° anno di attività (1993) la Specola è quindi destinata a diventare la principale attrazione del parco in corso di realizzazione nell’area sud-orientale del Castello di Brescia.
L’annuario è diviso in varie parti. Quella principale è dedicata alle effemeridi e ai grafici. In questo numero le caratteristiche pagine dispari si presentano con una nuova veste stampata direttamente dal computer. Le pagine pari della prima parte della pubblicazione contengono le ricorrenze astronomiche, mentre nella sezione “Attività astronomiche” e nell’inserto centrale compaiono le informazioni sulle numerose iniziative bresciane nel campo della scienza del cielo. Una ricca documentazione fotografica è pubblicata nelle pagine fuori testo. In questa edizione sono presenti alcuni qualificati articoli
: Remo C. Grillo, relatore del corso della Scuola di astronomia nautica di Brescia, si occupa della determinazione dei crepuscoli nautici. Il prof. Mirco Antiga, docente del Liceo scientifico Bagatta di Desenzano, espone la procedura per il tracciamento di una meridiana verticale declinante. Infine il dr. Massimo Della Valle, responsabile scientifico dell’U.A.B., che continua la sua missione all’European Southern Observatory di La Silla (Cile), spiega l’importanza dello studio delle supernovae.




52: Almanacco astronomico (per l'anno 1991, Planetario di Ravenna)

Oltre alle effemeridi del Sole, della Luna, dei pianeti del sistema solare vi si trovano testi esplicativi sul calendario, sul tempo e la sua misura, sui sistemi di coordinate, sui corpi minori del sistema solare, su associazioni e ammassi stellari e una serie di tabelle miscellanee.

Contiene il saggio “La fotografia stronomica con una comune macchina fotografica” di Walter Ferreri.

copertina



copertina 53: UAI astronomia: almanacco 1991
L’almanacco dell’Unione Astrofili Italiani vuole, come sempre, soddisfare gli interessi dell’astrofilo osservatore, del divulgatore e del semplice curioso che da poco sì e avvicinato all’Astronomia.
Pertanto, oltre alle effemeridi sotto forma di tabulati, si troveranno numerosi grafici che riprendono i dati delle tabelle stesse rendendole così di più immediata lettura.
Per chi vuole seguire le più spettacolari configurazioni di Luna, pianeti e stelle, sono stati preparati numerosi disegni che mostrano l’aspetto del cielo in tali occasioni.
La Sezione Occultazioni ha ampliato le proprie effemeridi presentando le tabelle delle occultazioni lunari calcolate appositamente per l’UAI dall’«U.S. Naval Observatory» per ben 10 città. Le effemeridi per le occultazioni radenti sono frutto dei calcoli del responsabile di Sezione.
L’aumento del numero di pagine dedicato alle effemeridi e la situazione di cassa dell’UAI ci ha convinti a restringere allo stretto indispensabile le note introduttive e la parte relativa al prontuario. I nuovi Soci riceveranno pertanto anche l’Almanacco 1990 che contiene tali informazioni in forma estesa.
Anche questa dodicesima edizione ha ricevuto il patrocinio della Società Astronomica Italiana che si è dimostrata molto interessata al nostro lavoro.



54: copertina



copertina 55: Almanacco astronomico per l'anno bisestile 1988
(
Planetario di Ravenna)

Oltre alle effemeridi del Sole, della Luna, dei pianeti del sistema solare vi si trova l'elenco NGC e UGC delle galassie e testi esplicativi sul calendario, sul tempo e la sua misura, sui sistemi di coordinate, sui corpi minori del sistema solare e sulle Supernovae.



56: Almanacco astronomico per l'anno 1989 (Planetario di Ravenna)

Oltre alle effemeridi del Sole, della Luna, dei pianeti del sistema solare vi si trova l'elenco NGC e UGC delle galassie e testi esplicativi sul calendario, sul tempo e la sua misura, sui sistemi di coordinate e sui corpi minori del sistema solare.
Contiene il saggio di Bruno Marano sull'opera dell'astronomo Edwin Hubble.

copertina



copertina

57: Almanacco astronomico per l'anno 1990 (Planetario di Ravenna)

Oltre alle effemeridi del Sole, della Luna, dei pianeti del sistema solare vi si trovano testi esplicativi sul calendario, sul tempo e la sua misura, sui sistemi di coordinate, sui corpi minori del sistema solare, su associazioni e ammassi stellari e una serie di tabelle miscellanee.
Contiene il saggio sulla chimica del mezzo interstellare di Federico Delpino.




58: Almanacco 1990 (UAI)

L’Almanacco dell’Unione Astrofili Italiani, giunto quest’anno all’undicesima edizione, ha ricevuto il patrocinio della Società Astronomica Italiana, segno tangibile di una sua consolidata maturità e dell’interesse del professionista nei confronti dell’attività astronomica amatoriale. Quest’Almanacco vuole soddisfare gli interessi dell’astrofilo osservatore, del divulgatore e del semplice curioso che da poco si è avvicinato all’Astronomia. Oltre alle effemeridi di maggior interesse si troveranno, infatti, numerosi grafici che illustrano le tabelle stesse rendendole di più immediata lettura. Inoltre ogni capitolo è accompagnato da un’introduzione che chiarisce il significato dei dati tabulati. Per chi non vuole perdersi i fenomeni più spettacolari dell’anno, alcuni disegni presentano l’aspetto del cielo in queste particolari date. Con questa edizione ritorna l’“Almanacco del passato” curato da Sandro Baroni, sono state estese fino alla magnitudine 8 le effemeridi relative alle occultazioni lunari ed è stato aggiornato il quadro dei sistema solare con i nuovi satelliti di Nettuno scoperti dalla sonda Voyager 2. Un’appendice finale illustra l’attività delle numerose Sezioni di Ricerca dell’Unione Astrofili Italiani per permettere al nuovo Socio di scegliere il campo in cui lavorare in base alla sua strumentazione e alla disponibilità di tempo. [Roberto Bizzotto]

copertina



copertina

59: Dizionario Garzanti Italiano - Francese, Francese - italiano

Quest’opera è stata compiuta sulla base del Grande Dizionario Francese-Italiano Italiano-Francese realizzato dalla Redazione Lessicografica Garzanti diretta da Giorgio Cusatelli con la supervisione editoriale di Giorgio Brunacci: direttore Ugo Salati. Ha curato la realizzazione Franca De Dominicis, coni la consulenza di Juliette Bertrand e Marie Therèse Cotella. Hanno collaborato alla redazione Elena Angilella, Sonia Bay Tsevrenis, Marisa Canessa Laveroni, Angela Cislaghi, Anna Bonali, Anna Cazzini, Mariella Galassi, Esther Marcenaro Molco.
Ha curato il lemmario italiano-francese Donata Schiannini; hanno curato il lemmario francese-italiano Nicole Gandini Offroy, Camillo Marasse, Daniela Mari. Ha curato le voci grammaticali: Luciana Mampreso.




copertina
60:



*

  home page ARAR Biblioteca   E-mail Il Planetario Il Comune di Ravenna