copertina 651:



652:Lezioni di astrologia: la natura dei transiti

La natura dei transiti è l’ultimo e definitivo volume di una serie di lezioni di astrologia iniziata con “La natura delle case” e continuata con “La natura dei pianeti” e “La natura dei segni”. Questa serie è il complemento naturale della famosissima “Introduzione all’astrologia”, testo ormai indispensabile per chiunque si avvicini a quest’antica scienza, o già la pratichi. Il volume può essere letto e consultato indipendentemente dagli altri; tuttavia ha in essi un supporto utilissimo, in quanto la lettura dei transiti non può prescindere da una conoscenza profonda della natura delle case, dei pianeti e dei segni. Anzi, si presenta come la conclusione logica e inevitabile della lettura del tema natale.
A differenza di altri astrologi moderni, affascinati dall’idea di uno scoop previsionale (tipo l’annuncio della fine di qualche eminente personaggio politico), l’Autrice è del parere che la brama di certezze oracolari possa risultare assai nociva sia a chi le esprime sia a chi vi fa ricorso.
«Non esistono», essa scrive, «chiavi di lettura infallibili, poiché il tessuto dei transiti planetari è come il tessuto della nostra stessa vita, velato dalla limitata conoscenza che ciascuno di noi ha di sé e degli altri.». Ma aggiunge: «Il trascorrere del tempo, e l’incessante trascorrere degli astri sul nostro tema natale, può essere fonte di esperienze cognitive di altissimo valore, e individuarle con la maggior chiarezza è stato lo scopo di questo libro».




copertina

653: Tecnica delle rivoluzioni solari

Dalla sua prima pubblicazione questo volume è giunto in Francia alla quarta ristampa. Questo successo si deve alla riconosciuta esperienza dell’autore, ma anche all’importanza dell’argomento trattato: il calcolo e l’interpretazione delle rivoluzioni solari. Questo sistema di previsione astrologica, oltre ad essere sicuramente il più ricco e il più facile da consultare, è quello che meglio risponde alle esigenze del nostro spirito scientifico: esso, infatti, non si basa sul movimento immaginario degli astri ma su una realtà astronomica, il ritorno annuale del Sole nel posto che occupava al momento della nascita.
In questo volume Volguine spiega con grande chiarezza il procedimento di calcolo delle rivoluzioni solari, come interpretare i risultati cosi ottenuti per prevedere cosa accadrà durante l’anno preso in considerazione, e come determinare, infine, le date in cui tali avvenimenti avranno luogo. Si avrà così in mano una carta in più per vincere nel grande gioco della vita, prevedendo in anticipo cosa potrà accadere e, addirittura, influire sugli eventi futuri.




654: Astrologia

L’oroscopo, la carta del cielo quale si presenta al momento della nascita, è il fondamento della ricerca astrologica. Opportunamente compilato e interpretato, fa emergere tutte le possibili sfaccettature della personalità di un individuo ed evidenzia i periodi negativi o positivi, le difficoltà o le influenze favorevoli nei vari settori dell’esistenza.
Linda Wolf ha trasmesso in questo libro i segreti di una vita dedicata all’astrologia, dalle tecniche fondamentali ai multiformi significati dei numerosi elementi simbolici (segni zodiacali, case, pianeti...), fornendo tutti gli strumenti indispensabili alla compilazione di un oroscopo. La novità, l’originalità di questo volume è il metodo di previsione basato sui “transiti”, ossia sui passaggi periodici dei pianeti e sull’analisi degli “aspetti” che si vengono a formare tra i pianeti rotanti e quelli dell’oroscopo di nascita.

copertina



copertina

655: Missili con propulsione a razzo

Il modellismo relativo ai missili con propulsione a razzo è un hobby abbastanza recente ed è dovuto allo straordinario sviluppo della missilistica raggiunto oggi nei paesi tecnicamente più avanzati, ed in particolare negli USA. Non a caso l’autore del presente libro è uno specialista americano.
Questo nuovo tipo di modellismo merita tutta la nostra attenzione: esso richiede, infatti, rispetto al modellismo navale e all’aeromodellismo, conoscenze tecnico-scientifiche forse più complesse, certo più affascinanti. I suoi problemi sono i problemi della missilistica vera e propria, quando si tratta di combinare insieme le esigenze di spinte sempre più potenti con quelle dell’aerodinamica, dei peso e dei sistemi di recupero dei razzo. Siamo in un campo nuovo, tipico dell’era spaziale, aperto a tutti i contributi dei modellisti seri.
Il libro si propone di contribuire, con un coscienzioso lavoro di preparazione scientifica, allo sviluppo del modellismo di razzi e di prevenire gli inesperti, affinché non compiano esperimenti non sufficientemente garantiti. L’autore ha tenuto ben presenti questi due aspetti essenziali, fornendo tutta una serie di nozioni scientifiche e tecniche indispensabili alla costruzione, al collaudo, al lancio e al recupero dei razzi, e fornendo di volta in volta indicazioni e consigli perché il lavoro si svolga sempre entro limiti di sicurezza.




656: copertina



copertina

657: I re del Sole
Il 2 settembre 1859, mentre incrociava al largo delle coste cilene, il vascello americano Southern Cross in servizio tra Boston e San Francisco si trovò immerso, nel bel mezzo di una violenta tempesta, in un’aurora australe color rosso sangue, insolitamente intensa, mentre lampi elettrici dello stesso colore avvolgevano lo scafo e i pennoni. Nello stesso istante, un po’ ovunque nel mondo, le cabine telegrafiche smisero simultaneamente di funzionare; alcune andarono in fiamme. L’unico uomo che sapeva cosa era successo si chiamava Richard Carrington, un astronomo dilettante che nel suo osservatorio privato, a sud di Londra, era stato in quelle ore il primo testimone di un brillamento solare e aveva subito intuito il significato dell’evento.
Quella del 1859 fu probabilmente la più intensa tempesta magnetica solare che abbia mai investito il nostro pianeta. Se accadesse oggi, in un mondo che non usa più il telegrafo, bensì la radio, i satelliti per le telecomunicazioni, internet, il GPS, l’effetto sarebbe imprevedibile e forse disastroso.
Ma dal 1859 ad oggi, grazie alle intuizioni di Carrington e di quanti presero il suo posto nello studio dei magnetismo solare e dei suoi effetti sul nostro pianeta, sappiamo molte più cose.
I «re dei Sole» di questo libro sono Carrington, John Herschel (e suo padre William), Warren De la Rue, George Ellery Haie, Edward Walter Maunder, sua moglie Annie e tutti gli astronomi che con le loro ricerche ci hanno permesso di conoscere meglio ii legame profondo che unisce la Terra alla sua stella, i cui effetti non sono ancora del tutto noti e, forse, sono tutt’altro che scontati.




658: Seconda stella a destra

Siete in partenza per il Sistema Solare? Non dimenticate la migliore guida turistica in circolazione nella Galassia!
Millenni fa, prima che la Via Lattea fosse colonizzata, il genere umano viveva solo sul terzo pianeta in orbita attorno al Sole, la celebre Terra. Oggi il Sistema Solare è una meta obbligata; per comprendere l’origine della moderna civilizzazione galattica.
Questa guida è divisa in due parti, prendendo in esame prima il Sistema interno, da Mercurio a Marte, poi il Sistema esterno, da Giove a Urano. Le proposte selezionate sono divise non per pianeta, ma per argomento: dove alloggiare, cosa mangiare, suggerimenti su itinerari naturalistici e culturali, divertimenti, souvenir. Insieme alle più belle foto di pianeti e satelliti, ogni sezione propone consigli, curiosità, interventi di esperti.
Troverete accurate spiegazioni scientifiche, notizie storiche e indicazioni aggiornate sulle principali attrazioni turistiche del Sistema Solare.
La guida è scritta in linguaggio universale, ma essendo dotata di traduttore incorporato vi apparirà nella vostra lingua madre: se parlate l’antico italiano vi sembrerà di leggere in italiano.
L’intenzione degli autori, scienziati e accompagnatori spaziali, è favorire l’astroturismo delle tre c: colto, consapevole e cosmosostenibile.
Pronti? Buona visita al Sistema Solare!

copertina



copertina 659: Il sogno di Keplero
Nel 1609 lo scienziato tedesco Giovanni Keplero pubblica l’Astronomia Nova, il rivoluzionario trattato che contiene due delle sue famose leggi. L’opera è tanto complessa che Keplero decide di riproporre le stesse idee nella forma semplice e attraente di un racconto. È il Somnium, dove il lettore, seguendo il protagonista Duracoto, scivola sulla Luna, ne conosce gli strani abitanti e osserva un cielo diverso, che sfida il senso comune.
Keplero mette così in scena il modello astronomico copernicano, nel quale è il Sole e non la Terra a occupare il centro dell’Universo; ma la Chiesa osteggia questa visione e persino la circolazione informale dei manoscritto è causa di guai per l’autore.
Keplero ci lavora per altri vent’anni, aggiungendo al testo note fisico-astronomiche e autobiografiche e registrando la sua grande amarezza. Il Somnium viene pubblicato postumo nel 1634.
Questa edizione integrale, in una nuova traduzione condotta sull’originale latino, rispetta l’intento divulgativo di Keplero e ripropone al pubblico italiano un documento eccezionale: un precursore della fantascienza e insieme della “scienza narrata” introdotta da Galileo nel Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo.



660: Dio e la nuova fisica

La fisica moderna sta esplorando territori che un tempo erano riserva esclusiva della religione: perché le leggi della natura sono quelle che sono? Perché l’universo è fatto così com’è fatto? Da che cosa sono nati gli elementi e come si è giunti all’attuale ordine cosmico?
Questo saggio provocatorio, spaziando dalla cosmologia alla fisica, alla chimica, alla biologia, spiega come gli scienziati siano arrivati a porsi quelle domande e come le loro “tentate” risposte intacchino le nostre convinzioni religiose.
Scritto con esemplare chiarezza e profondità questo non è un libro scientifico, ma piuttosto un libro sulla scienza che alla domanda “c’è ancora posto per il vecchio Dio dopo le rivoluzioni della nuova fisica? ”fornisce una sorprendente risposta: «la scienza ci offre una strada più sicura per la nostra ricerca di Dio che non la religione».

copertina



*

  home page ARAR Biblioteca   E-mail Il Planetario Il Comune di Ravenna