copertina

641: Astrologia karmica

In quest’opera l’autrice ci guida con sensibilità, ispirazione e profonda cultura sul lungo e difficile cammino dello studio della reincarnazione come mezzo di conoscenza di se stessi, abbinandolo all’Astrologia con un metodo originale e esclusivo. Al giorno d’oggi, in questa nuova era di scoperte e riscoperte, l’astrologia non può rimanere indifferente davanti all’importanza dello studio della reincarnazione e sono sempre più numerosi gli autori che inseriscono nella lettura di un tema natale anche una lettura delle vite precedenti che ci dimostra chiaramente come certi nostri atteggiamenti, e il nostro comportamento tutto, altro non sono che il risultato delle azioni e dei pensieri delle nostre vite passate.
Con le indicazioni di questa opera potremo lanciarci nell’appassionante avventura che è la conoscenza dei nostro passato “anteriore”. Lo studio di questo libro che è al tempo stesso semplice, pratico e affascinante, permetterà anche agli astrologi meno esperti di fare infinite scoperte.




642: Astrologia occulta

Questo libro, che Francesco Monte presenta dopo “Magia dei Sogni”, è una novità nel campo dell’Astrologia, che, connessa qui a diverse altre discipline quali la matematica, l’astronomia, la fisiologia e la psicoanalisi, ritorna ad essere, come alle origini, madre di tutte le scienze.
Esso è una vera e propria messa a punto di quei fattori astrologici (Luna Nera, Testa dei Dragone, Afeta o Hyleg, Anareta, ecc.) che affondano le loro radici nei più profondi recessi dell’anima umana. Partendo dal loro significato e dal loro valore nel simbolismo e nella mitologia dei popoli antichi, l’autore ci aiuta a comprenderli e a interpretarli in chiave astrologica e psicologica, facendone degli elementi preziosi per una approfondita indagine introspettiva della personalità.
Il libro è illustrato da alcuni disegni di Valeria Monte, immagini suggestive e simboliche che consentiranno al lettore un accostamento più diretto, intuitivo ed immediato ai valori astrologici descritti.




copertina

643: Fate voi stessi il vostro oroscopo

Questo è un manuale di astrologia di un genere completamente nuovo: nuove sono le sue finalità, nuova la struttura, e nuove le possibilità che offre ai lettori.
Chi segue attentamente questo libro può farsi da sé il proprio oroscopo. Non solo il lettore può appropriarsi degli strumenti teorici per comporre il proprio oroscopo, ma può farlo praticamente grazie alla presenza in appendice del libro stesso di tutte le tabelle astronomiche necessarie, e anche questa è una caratteristica determinante della sostanziale novità di un volume come questo. Grazie alla sua trentennale esperienza come astrologo professionista, l’autore ha capito qual è realmente il problema cruciale che gli altri manuali non hanno risolto: un’infinità di persone interessate leggono un’infinità di libri e poi ... vanno da lui, dall’astrologo, per farsi fare e interpretare un oroscopo che esse non sono state in grado di ricavare.
Lo scopo nuovo fondamentale di questo libro è appunto quello di correggere tale situazione, di mettere davvero il lettore in condizione di operare per proprio conto.




644: L’oroscopo azteco

Oltre agli antichi Egizi e ai Cinesi, anche gli Aztechi, nell’antico Messico, interrogavano il Cielo per conoscere le sorti degli uomini. Libri, riviste e giornali pubblicano oroscopi di ogni genere, ma nessuna pubblicazione ha preso finora in esame l’oroscopo degli Aztechi: ciò è alquanto sorprendente, dal momento che questo popolo si dedicava con grande interesse alla compilazione degli oroscopi. Il mondo degli Aztechi, le loro azioni quotidiane e i loro stessi desideri erano influenzati dall’oroscopo. I conquistatori spagnoli rimasero affascinati dal calendario azteco, ma non era stato possibile fino ad oggi scoprire completamente i segreti di questo oroscopo, che gli autori rivelano e spiegano per la prima volta nel presente libro.
I simboli astrologici sono venti: Vento, Coccodrillo, Casa, Lucertola, Serpente, Morte, Capriolo, Coniglio, Acqua, Cane, Scimmia, Erba, Canna, Ocelot, Aquila, Avvoltoio, Movimento, Pietra focaia, Pioggia e Fiore.
Mediante apposite tabelle, ciascun lettore sarà in grado di trovare il proprio segno, con una descrizione dettagliata ed esauriente, a cui si aggiunge la determinazione dei giorni fausti e di quelli infausti. Inoltre, per ogni segno viene fornito un “test del partner”, per conoscere le persone di quale segno gli si adattino maggiormente nell’amore e nel matrimonio.

copertina



copertina

645: Bioastrologia

Una cospicua serie di nuove ricerche ha portato alla nascita di quella che potrebbe essere considerata una nuova scienza, la bioastrologia, la quale studia gli influssi del fattore cosmico sulla salute umana, sia fisica sia psichica.
Questo volume fornisce un ampio panorama anticipatore nel campo della bioastrologia: nelle sue pagine l’autore esamina, con precisione e con esemplificazioni stupefacenti, il modo in cui tanto il corpo quanto la personalità sono sotto l’influenza delle stelle e dei pianeti.
Nella prima parte dell’opera, relativa ai principi, Vogh spiega l’influenza dei pianeti sull’oroscopo della salute. Nella seconda parte (sui segni di vita) si occupa dell’uso pratico dei segni del Sole e della Luna e di quelli ascendenti, dedicando un capitolo a ciascuno di essi e alle loro relazioni con la sfera emozionale, fisica e mentale. Nella terza parte (sull’oroscopo e la salute) spiega passo passo come leggere la carta della nascita interpretando l’influenza dei pianeti sulle Case e sui loro vari aspetti. La quarta parte, dedicata alle soluzioni alternative e alle ricerche, è concepita per il bioastrologo che vuole spingersi oltre la tradizione e comprende quindi l’astrologia cinese, il sistema vedico indiano, il calendario della salute azteco, i bioritmi. Funziona la bioastrologia? Attraverso queste pagine lo si potrà verificare sperimentalmente, proprio come fecero gli antichi sacerdoti mesopotamici e come iniziano a fare alcuni scienziati del giorno d’oggi.




646: Astrologia cinese
Secondo un’antica leggenda cinese, il Signore Buddha, nel dipartirsi dalla Terra, chiamò a sé tutti gli animali. Soltanto dodici di essi si presentarono per dirgli addio, ed egli, per ricompensarli, diede a ciascun anno il nome di uno di essi, nell’ordine in cui erano giunti. Ognuno di questi anni, però, ha una durata quintupla rispetto ai nostri, poiché il computo dei cicli mensili e annuali in Oriente è basato sulla Luna. Questo determina, ovviamente, un sistema astronomico e astrologico completamente diverso da quello occidentale. Il calendario lunare cinese, che è il più antico della storia (ebbe inizio nel 2637 a.C.), suddivide il tempo in cicli di 60 anni, ciascuno dei quali è ripartito in 12 cicli quinquennali, dominati, nell’ordine, da: Cinghiale, Topo, Bue, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Pecora, Scimmia, Gallo e Cane. Inoltre, ciascuno di questi segni (o rami della Terra) si combina con i cinque elementi fondamentali (Legno, Fuoco, Terra, Metallo, Acqua) e con la polarità Yin e Yang (positivo e negativo) che domina tutto il pensiero cinese e buddhista. I dodici Rami della Terra, inoltre, presiedono anche ai mesi, in maniera simile ai nostri segni zodiacali. Questo volume descrive e spiega in modo chiaro e completo tutta la struttura zodiacale cinese, esaminando le caratteristiche generali della ruota astrologica e gli aspetti particolari di ciascun segno, cui è dedicato ampio spazio. Uno studio particolareggiato sui rapporti interpersonali e affettivi dei nati di ciascun Ramo della Terra, presenta, tutte le possibili combinazioni matrimoniali tra i nati nei vari segni; mentre un confronto tra i sistemi astrologici orientale e occidentale, li rivela mirabilmente complementari e reciprocamente chiarificatori.
copertina



copertina 647:



648: Le case astrologiche

La principale preoccupazione di Dane Rudhyar in tutte le sue opere è stata quella di integrare i vari campi della conoscenza umana in un tutto coerente e ben organizzato, e di porre le fondamenta di un modo di pensare che consenta lo sviluppo di una società globale.
In questo contesto Rudhyar ha cercato di formulare una teoria astrologica “umanistica” che intende condurre questa scienza antica e controversa a un livello di pensiero che la renda pienamente accettabile e integrabile nella mentalità dell’uomo contemporaneo. Rudhyar estende l’intero concetto di astrologia, applicandovi la sua ampia conoscenza della filosofia orientale e occidentale e della psicologia junghiana.
Usando come schema di riferimento le case astrologiche - che definisce come “categorie archetipiche dell’esperienza” che l’individuo attraversa durante tutta la vita - Rudhyar cerca di definire e interpretare il rapporto degli individui con tutto l’universo, “così che essi possano realizzare al tempo stesso la loro essenziale individualità e il loro destino, cioè il loro posto e la loro funzione nell’universo”.

copertina



copertina

649: Il ciclo della lunazione

Il ciclo soli-lunare che si svolge nell’arco dei mese è per la vita della persona altrettanto significativo del ciclo solare.
I due cicli svolgono una funzione di base nel tentativo astrologico di rivelare un sottostante disegno ordinato laddove gli esseri umani non vedono altro che caos e cambiamento cieco.




650: La pratica dell'astrologia

L’uomo può appagare il proprio fondamentale bisogno di ordine studiando l’armonia dei fenomeni dell’universo, sintonizzandosi ai modelli celesti e ai loro ritmi.
L’astrologia insegna a giungere alla saggezza attraverso la comprensione dell’ordine nella natura umana e in tutti i fenomeni, ma la capacità tecnica dell’astrologo deve essere accompagnata da un elevato grado di comprensione umana; solo così l’astrologia può accrescere la nostra conoscenza delle situazioni conducendo a una vita vissuta in modo pieno, senza riserve.
Al neofita questo libro offre una valida base per ulteriori studi, mentre il lettore già esperto di tecniche astrologiche vi troverà un incentivo a nuove indagini e uno stimolo a cercare i più profondi valori umani tramite gli strumenti offerti dall’astrologia.

copertina



*

  home page ARAR Biblioteca   E-mail Il Planetario Il Comune di Ravenna