copertina

631: Corso di astrologia Vol.1
Fondamenti astronomici, tecniche di base e avanzate. Introduzione critico-pratica.

Tecniche e procedimenti, parecchi fra i quali risulteranno nuovi anche al praticante già esperto, sono esposti criticamente e ricondotti sempre alla realtà astronomica del sistema solare; pedagogo eccellente, l’Autore esprime però solo marginalmente il suo giudizio in merito, positivo o negativo, astenendosi da ogni censura, e già in questo il volume rivela un valore formativo oltre che semplicemente informativo. Il fine dichiarato è quello di condurre ciascun lettore, quale che sia la sua preparazione, dai primi passi al possesso completo delle “regole del gioco” e dei criteri per il loro utilizzo nella pratica, sì da consentire la trasformazione di ogni principiante in conscio ricercatore. Il testo accompagna l’introduzione e la trattazione di ogni argomento con una ricchezza inusitata di illustrazioni esplicative e di esempi chiarificatori. Sono annesse al volume l’elenco delle posizioni geografiche delle principali città del mondo e delle ore civili e legali via via adottate nei maggiori paesi, tabelle per la conversione del valori orari in angolari e viceversa, per la trasformazione del tempo solare medio in tempo siderale e per ii calcolo del moto giornaliero di luminari e pianeti, nonché le tavole di domificazione da 38°a 54° di latitudine e delle principali stelle fisse; tutto il materiale insomma che, fatta eccezione per le opportune effemeridi planetarie, è necessario all’applicazione pratica, a qualsiasi livello essa venga operata.




632: Corso di astrologia Vol.2
L’interpretazione: criteri, valori simbolici tradizionali e apporti sperimentali.

Fedele alla sua visione non dogmatica, ma rigorosamente empirica dell’astrologia, l’autore raccoglie in questo volume tutta la complessa gamma di significati simbolici tradizionali, giustapponendoli ai risultati delle sue ricerche sperimentali che li confermano, li integrano e li gerarchizzano, astenendosi nel modo più assoluto dal proporre arbitrarie generalizzazioni ed equivoche e unilaterali regole interpretative. Si lascia quindi libero spazio alla fantasia, alla creatività, alla sensibilità del lettore, a quanto cioè di “arte” è presente, insostituibilmente, nella pratica astrologica e ci si limita a offrirgli strumenti e contributi validissimi alla considerazione di ogni tema astrologico come un caso a sé stante. Particolare attenzione è dedicata al problema della “libertà” e del “libero arbitrio” nei confronti delle influenze planetarie e stellari.
In questo l’autore dimostra di essere, oltre che un profondo ed esperto astrologo, anche un acuto filosofo della Natura. Egli vuole strappare l’astrologia psicologica, ordinaria e straordinaria, e destinica dalla “divinazione” per tenerla sul terreno positivo della sperimentazione; vuole che si faccia della previsione una solida scienza, come la chimica analitica, l’elettronica e l’astrofisica. Conclude il volume una lunga e succosa postfazione dove l’autore, forte della sua esperienza pluriennale, chiarisce quali siano, a suo vedere, l’approccio e l’impiego corretto della diagnosi e della prognosi astrologica.




copertina

633: Corso di astrologia Vol.3
Oroscopo solare, transiti e configurazioni attuali. Pratica, portata e limiti della prognosi astrologica.

L’esposizione, in questo volume, verte sulle principali tecniche di prognosi astrologica, ed è accompagnata come di consueto da una copiosa messe di esempi destinata a chiarirla e a collocarla nella prospettiva più adatta ad una fruttuosa e non fuorviante o mistificante utilizzazione operativa. L’apporto più rivoluzionario che l’autore dà alla scienza astrologica è l’elaborazione della “teoria delle dominanti”, mediante la quale, oltre ad introdurre precisi criteri metodologici, offre per la prima volta la possibilità di pronunciare una prognosi individuale.
Il confronto tra oroscopo natale da una parte e oroscopi ausiliari, transiti e configurazioni in atto dall’altra, permette non solo di verificare quanto appare già “in nuce” nel tema di nascita, ma anche di stabilire come la situazione dell’individuo si sia modificata rispetto ad esso. Il reiterato transito dei pianeti e il ricorso delle configurazioni assumono un significato ben preciso, e una specifica influenza su ogni persona, poiché la posizione di un pianeta ha influssi diversissimi non solo sul particolare segno, ma sul singolo individuo, il cui quadro astrologico è sempre unico. In appendice sono raccolti saggi e riflessioni di colleghi e discepoli dell’autore che lo affiancarono nei suoi studi e ne proseguirono in seguito le ricerche.




634: copertina



copertina 635:



636: Astrologia indiana
L’astrologia occidentale è basata sul Sole, cioè su valori patriarcali, maschili, volontari, razionali. L’astrologia orientale parte invece della Luna: ciò che si è dentro, la vera natura, quella che si sarebbe vissuta se non si fosse impediti da coercizioni e inibizioni. L’astrologia indiana descrive esattamente ogni vita, prevede tutto nei minimi particolari, fino alla data della morte Ma per essa l’uomo non è impotente di fronte ai vortici delle stelle: i pianeti sono divinità che possono essere commosse e piegate; conoscere il proprio oroscopo serve a evitare le difficoltà della vita; la libera scelta dell’uomo rimane sempre possibile. La prima parte di quest’opera di grande originalità è un’introduzione generale all’astrologia in India, nel Nepal, e in Tibet, dalle origini ai tempi attuali.
Segue una breve storia dell’astronomia e dell’astrologia indiana, dai “rishi” ai re astrologi, corredata da una serie inedita di fotografie dei monumenti e strumenti astronomici di Jaipur, Delhi e Benares.
Quindi, l’autrice propone il vademecum dell’astrologo indiano, una traduzione inedita dell’unica versione occidentale esistente che illustra l’etica dell’astrologo, il suo ruolo sociale, i suoi requisiti scientifici e morali. Seguono un trattato antico dedicato alla Luna, anch’esso inedito, e un’ampia parte riguardante la tecnica, che espone, tra l’altro, il metodo per convertire un oroscopo occidentale in uno indiano (e viceversa) e contiene gli oroscopi di persone ed eventi famosi, da Gandhi a Rajneesh, dalla Rivoluzione d’Ottobre alla prima esplosione atomica.
copertina



copertina

637: Le effemeridi dal 1900 al 2010

Le effemeridi riportate nel libro sono state calcolate per le ore zero di Greenwich, per ciascun giorno compreso tra il 10 gennaio 1900 e ii 31 dicembre 2010. Essendo destinate all’uso astrologico, sono ovviamente effemeridi geocentriche, ossia che inquadrano le posizioni planetarie secondo orbite viste dalla Terra.
Per mezzo di esse il lavoro di compilazione di un grafico natale viene di molto semplificato ed i risultati sono più precisi di quelli che si possono ottenere con effemeridi non giornaliere. Le persone poco versate in matematica potranno procedere per mezzo di semplici correzioni “a occhio” per posizionare gli astri nell’oroscopo da studiare.
I più bravi, o i più pignoli, procederanno a delle interpolazioni per conoscere l’esatta longitudine celeste del Sole, della Luna, di Mercurio.




638: Gli aspetti planetari
In quest’opera, che può essere considerata l’unica del suo genere, l’autore ci propone un pregevole studio approfondito degli aspetti planetari intesi come comprensione delle dinamiche umane e delle loro potenziali manifestazioni. Per la prima volta un trattato astrologico riporta l’esame dettagliato (che e allo stesso tempo esauriente e piacevole da leggersi) di ogni singolo aspetto maggiore dei pianeti, anziché raggrupparli in due grandi categorie di “aspetti buoni” o armonici, e “aspetti cattivi”, o disarmonici.
Troviamo così le delineazioni degli aspetti di congiunzione, sestile, quadratura, trigono, quinconce, opposizione di tutti i pianeti, incluso Plutone, per un totale di 314 voci. Particolare notevole è l’introduzione degli aspetti di quinconce, aspetto questo che al giorno d’oggi viene generalmente trascurato, se non completamente ignorato, nella pratica astrologica interpretativa. Inoltre, nell’esaminare la natura simbolica di ciascun aspetto, l’autore si fonda sul principio che e alla base del simbolismo dei Segni zodiacali e delle corrispondenti Case o Campi di vita. Così la congiunzione ha la natura dell’Ariete, primo Segno dello Zodiaco, e della I casa, il sestile risente di quella del Gemelli e dell’Acquario che sono a 60° di distanza dall’Ariete, e della III e XI Casa, ecc. Le delineazioni di questo testo possono essere di valido aiuto sia all’astrologo professionista, sia al principiante che per mezzo dell’astrologia vuole giungere ad una migliore comprensione della sua personalità e delle sue potenzialità.
copertina



copertina

639: I transiti

L’opera offre un’ampia delineazione dei transiti del Sole, della Luna e dei pianeti rispetto a tutti i punti principali di un oroscopo, descrivendo diffusamente le probabili esperienze emotive psicologiche e circostanziali che possono verificarsi sotto l’influsso di ciascun transito.
Le 720 delineazioni contenute nel volume gioveranno sia all’astrologo professionista, sia al neofita che si addentra per la prima volta nei meandri tortuosi dell’arte dell’interpretazione.
Al lettore saranno quindi illustrati tre differenti metodi interpretativi degli aspetti, che schiudono nuovi orizzonti alla predizione astrologica: la teoria delle serie armoniche, i cicli dinamici e la relazione dei tema natale con le Case. L’enfasi è posta sull’approccio psicologico dell’interpretazione: rifiutando il concetto di astrologia come strumento divinatorio orientato alla previsione degli eventi, si propone lo studio degli astri inteso come approfondimento del ruolo umano nell’universo cosmico e si rivalutano i transiti come opportunità che l’uomo può cogliere per migliorarsi, sempre evitando il ruolo passivo di chi subisce con rassegnato timore un inevitabile influsso planetario.




640: Astrologia applicata

Materia di questo libro è l’Astrologia applicata che tende a rintracciare il momento ideale per tutte le operazioni, da quelle economiche a quelle sentimentali e ricreative.
Come spiegare, astrologicamente, un amore improvviso e durevole dopo decenni di vita in solitudine? E quali transiti sono stati alla base di un grosso furto e di un incidente automobilistico mortale?
A queste domande e a molte altre risponde l’Autore in questo libro di astrologia molto pratica che si compone di tanti esercizi mirati non solamente a spiegare eventi già verificatisi, ma a progettarne anche di nuovi.
Quale giorno è più indicato per l’acquisto di una casa o per rifondare una società che e in deficit o per farsi operare?
Nel testo sono spiegati, semplicemente, i criteri cui ispirarsi nelle varie scelte e, in uno dei capitoli finali, anche la tecnica che sta alla base della costruzione di un “cielo mirato”.

copertina



*

  home page ARAR Biblioteca   E-mail Il Planetario Il Comune di Ravenna